Clafoutis salato di zucca e feta

5 — 1 avvisi

La zucca è una delle verdure protagoniste dell’autunno 🍁 Ecco un modo originale di cucinarla, in un delizioso clafoutis a base di feta.

Il clafoutis è un dolce originario della regione del Limosino, nel centro della Francia. Secondo la ricetta tradizionale, si prepara con ciliegie annegate nell’impasto delle crêpe e si cuoce in forno. Oggi vi proponiamo un clafoutis in versione salata.


Ingredienti4 persone

  • 1 kg di zucca
  • 80 g di farina di riso integrale (bio)
  • 5 uova
  • 200 g di feta
  • 1 cipolla media
  • 250 ml di latte di soia
  • 1 pizzico di noce moscata
  • 1 pizzico di paprika

Preparazione

1. Iniziate a pulire la zucca. Tagliatela in pezzi grossolani e togliete semi e filamenti con un cucchiaio. Privatela della buccia e tagliatela a cubetti.

2. Versate i cubetti di zucca in una pentola d’acqua calda, e cuocetela per 20 minuti circa, finché risulterà morbida. Poi scolatela.

3. Nel frattempo, preparate l’impasto per il clafoutis. In un recipiente, versate le uova, la farina setacciata e il latte di soia. Sbattete il tutto e aggiungete noce moscata e paprika a vostro piacimento. Mettete da parte.

4. Preriscaldate il forno a 180°C. Sbucciate e tritate la cipolla. Scaldate un filo d’olio d’oliva in una padella e aggiungete la cipolla. Regolate di sale e fatela rosolare a fuoco medio per 5 minuti.

5. Spennellate d’olio d’oliva una pirofila. Versate sulla base metà della zucca con un po’ di sale, e la metà delle cipolle già cotte.

6. Cospargete con la feta a dadini, poi aggiungete la zucca e le cipolle restanti, cercando di ottenere uno strato uniforme. Cospargete nuovamente di feta.

7. Versate sopra l’impasto per il clafoutis e infornate per 35 minuti a 190°.

Buon appetito 🎃

Diventa membro & sostieni Yuka

Se vuoi aiutarci a far crescere Yuka, puoi diventare membro abbonandoti alla versione premium dell’applicazione. Questa versione dà accesso a funzionalità aggiuntive.

Saperne di più

Lascia un commento

avis*

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

2 commenti

5
  1. Natasha

    Questa delizia proposta da voi è nel forno proprio ora! Vi faremo sapere 🙂

    Rispondi
  2. Antonio Incoronato
    (5/5)

    Ottima App.
    Si scoprono tanti particolari che per fretta noi consumatori non ne verremmo a conoscenza.
    Chi ha tempo di leggere ed analizzare tutti componenti?
    Un grande aiuto a capire cosa mettiamo nel nostro organismo!

    Rispondi