Come cucinare senza perdere nutrienti?

Cuocere gli alimenti ha sicuramente dei vantaggi. Consente di facilitare la digestione delle fibre e di assimilare meglio alcuni nutrienti.

Ma la cottura ha anche qualche inconveniente: contribuendo a distruggere alcune vitamine e minerali, riduce infatti la qualità nutrizionale degli alimenti. Numerose vitamine, in particolare la C, la B1 e la B9, sono sensibili al calore e durante la cottura perdono rapidamente fino al 50% del loro tenore iniziale.

I metodi di cottura non sono tutti uguali. Alcuni preservano meglio i nutrienti. Al contrario, più la cottura è lunga e la temperatura elevata, minore sarà l’apporto nutritivo degli alimenti. Insieme al nutrizionista Anthony Berthou, andiamo a scoprire le caratteristiche dei diversi metodi di cottura.

Cottura al vapore

Si tratta di una cottura realizzata in una vaporiera a bassa temperatura (ovvero inferiore a 100°C). È la soluzione ideale per ottimizzare il valore nutrizionale degli alimenti e preservare il più possibile vitamine e minerali.

Consente anche di mantenere invariati il sapore e la consistenza degli alimenti. È un metodo di cottura adatto alle verdure e a molti altri cibi: legumi, frutta, pollame, pesce, ecc.

Wok

La cottura nel wok è molto diffusa nella cucina asiatica: consiste nel far rosolare gli alimenti nell’omonimo recipiente o in una pentola dai bordi alti.

La cottura è molto rapida: gli alimenti vengono saltati a fuoco vivo per pochi secondi. In questo modo, l’impatto sul valore nutrizionale dei cibi resta limitato.

È un metodo di cottura interessante, anche perché permette di cuocere usando pochi grassi.

Cartoccio

Questo metodo di cottura consiste nel collocare gli alimenti in un involucro (di carta alluminio o di carta da forno) e poi cuocerli, solitamente in forno o al microonde. L’involucro protettivo consentirà di preservare meglio i nutrienti.

Tuttavia, la cottura al cartoccio prevede alte temperature (180°C o più), che riducono la qualità nutrizionale degli alimenti.

Se scegli questo metodo di cottura, privilegia la carta da forno per evitare la migrazione di microparticelle di alluminio nei cibi. Considera anche che, a differenza della carta da forno, la carta alluminio non è adatta al microonde.

Evita infine di lasciare cibi acidi (limone, vino bianco, aceto) a contatto con l’alluminio, perché l’acidità ne favorisce l’assorbimento.

In acqua

Durante la cottura in acqua, gli alimenti sono mantenuti a lungo ad alta temperatura, e ciò ne riduce il valore nutrizionale. Si raccomanda quindi di preferire una cottura a fuoco basso e di non portare l’acqua a ebollizione.

Tra l’altro, parte dei minerali (e delle vitamine, anche se in misura minore) passano nell’acqua di cottura. Si consiglia quindi, se possibile, di conservare l’acqua di cottura degli alimenti e di privilegiare verdure biologiche per non consumare anche i pesticidi che potrebbero migrare nell’acqua di cottura.

Forno

La cottura al forno è lunga e prevede spesso temperature molto elevate. Altera quindi sensibilmente la qualità nutrizionale degli alimenti.

Questo metodo di cottura favorisce anche la reazione di Maillard. Si tratta di una reazione chimica che avviene durante le cotture ad alta temperatura e che genera i cosiddetti corpi di Maillard. Durante la cottura, gli alimenti assumono un colore bruno ed emanano un aroma caratteristico. Pensiamo per esempio alla crosticina del pollo al forno. Lo stress ossidativo indotto nell’organismo dai corpi di Maillard è responsabile dell’invecchiamento cellulare e dell’aumento del rischio di cancro (vedi il nostro articolo sugli antiossidanti).

Padella

La cottura in padella è da limitare perché prevede alte temperature e un tempo piuttosto lungo.

È anche importante scegliere un olio adatto a questo metodo di cottura: l’olio d’oliva per cotture a fuoco basso, l’olio di cocco per temperature elevate. Attenzione anche a non lasciar fumare l’olio, altrimenti diventa nocivo.

Per lo stesso motivo, sarebbe meglio evitare di far imbrunire il burro. Se hai l’abitudine di usarlo per cucinare, privilegia il ghee (o burro chiarificato), che supporta temperature più elevate.

Barbecue

Durante la cottura al barbecue, il grasso della carne cola sulle braci generando piccole fiamme: il fumo rilascia una sostanza tossica cancerogena (il benzopirene) e molti altri composti nocivi che vanno a impregnare la carne.

Secondo uno studio, una bistecca da 100 g cotta al barbecue conterrebbe l’equivalente di 120 sigarette in termini di concentrazione di benzopirene (Kaisennan, 1996). Si raccomanda quindi di cuocere la carne ad almeno 10 cm dalle braci.

Se proprio non puoi fare a meno delle grigliate estive, opta per una plancha o un barbecue verticale: il fumo si leva verso l’alto senza impregnare la carne. Infine, per ridurre l’assorbimento di composti nocivi, fai marinare gli alimenti prima di cuocerli.

Microonde

Gli esperti esprimono pareri contrastanti sulla pericolosità della cottura al microonde. Per alcuni, a meno che il microonde non sia danneggiato, il livello di onde emesse non costituirebbe un rischio per la salute.

Per altri invece, le onde provocano cambiamenti innaturali nella struttura degli alimenti, dovuti alla vibrazione delle molecole d’acqua, con conseguenze di cui ignoriamo ancora i potenziali effetti.

Dato che la questione resta tuttora controversa, si consiglia di farne un uso moderato.

Frittura

Questo metodo di cottura ad altissima temperatura favorisce lo sviluppo di composti nocivi attraverso la reazione di Maillard.

Durante la frittura, la fase di imbrunimento degli alimenti si accompagna alla produzione di acrilamide, una molecola che favorisce l’insorgenza del cancro e, ad alte dosi, risulta neurotossica. Questa molecola si forma principalmente in presenza di zuccheri. Per esempio, durante una cottura in friggitrice, lo zucchero contenuto nelle patate favorirà la produzione di acrilamide.

Infine, la frittura aumenta la quantità di grassi contenuti negli alimenti. Solitamente, gli oli di frittura sono infatti ricchi di omega-6 e di acidi grassi saturi, dei grassi già presenti in eccesso nella nostra dieta.

Friggitrice ad aria

La friggitrice ad aria (o “air fryer”) rappresenta un’interessante alternativa alla frittura classica poiché permette di ridurre notevolmente l’assunzione di grassi (dal 70% all’80% circa).

Tuttavia, questo metodo di cottura non ostacola la formazione dei corpi di Maillard, composti problematici che si sviluppano durante la duratura degli alimenti. È pertanto un buon compromesso, ma da utilizzare con moderazione.

Fonti

  • Lee S, Choi Y, Jeong HS, Lee J, Sung J. Effect of different cooking methods on the content of vitamins and true retention in selected vegetables. Food Sci Biotechnol. 2017;27(2):333-342. Published 2017 Dec 12.
  • Jiménez-Monreal AM, García-Diz L, Martínez-Tomé M, Mariscal M, Murcia MA. Influence of cooking methods on antioxidant activity of vegetables. J Food Sci. 2009;74(3):H97-H103.
  • Yuan GF, Sun B, Yuan J, Wang QM. Effects of different cooking methods on health-promoting compounds of broccoli. J Zhejiang Univ Sci B. 2009;10(8):580-588.
  • Bastías JM, Balladares P, Acuña S, Quevedo R, Muñoz O. Determining the effect of different cooking methods on the nutritional composition of salmon (Salmo salar) and chilean jack mackerel (Trachurus murphyi) fillets. PLoS One. 2017;12(7):e0180993. Published 2017 Jul 7.
  • Andlauer W, Stumpf C, Hubert M, Rings A, Fürst P. Influence of cooking process on phenolic marker compounds of vegetables. Int J Vitam Nutr Res. 2003;73(2):152-159.
  • Ferracane R, Pellegrini N, Visconti A, et al. Effects of different cooking methods on antioxidant profile, antioxidant capacity, and physical characteristics of artichoke. J Agric Food Chem. 2008;56(18):8601-8608.
  • Carcinogens in Tobacco Smoke: Benzo[a] pyrene from Canadian Cigarettes and Cigarette Tobacco, M.J.Kaisennan, W. S.Rickert, American Journal of Public Health, 1992
  • Analysis of 200 food items for benzo[a] pyrene and estimation of its intake in an epidemiologic study, N.Kazerounia et al, Food and Chemical Toxicology 39, 2000
  • EFSA – https://www.efsa.europa.eu/fr/efsajournal/pub/4104
  • INFOSAN – https://www.who.int/foodsafety/fs_management/No_02_Acrylamide_Mar05_fr_rev1.pdf
  • Anses – L’acrylamide dans les aliments : https://www.anses.fr/fr/content/l%E2%80%99acrylamide-dans-les-aliments
  • Parada H Jr, Steck SE, Bradshaw PT, et al. Grilled, Barbecued, and Smoked Meat Intake and Survival Following Breast Cancer. J Natl Cancer Inst. 2017;109(6):djw299. Published 2017 Jan 5.
  • Uribarri J, Woodruff S, Goodman S, et al. Advanced glycation end products in foods and a practical guide to their reduction in the diet. J Am Diet Assoc. 2010;110(6):911-16.e12.
  • Tamanna N, Mahmood N. Food Processing and Maillard Reaction Products: Effect on Human Health and Nutrition. Int J Food Sci. 2015;2015:526762.
  • Trevisan AJ, de Almeida Lima D, Sampaio GR, Soares RA, Markowicz Bastos DH. Influence of home cooking conditions on Maillard reaction products in beef. Food Chem.
  • Virk-Baker MK, Nagy TR, Barnes S, Groopman J. Dietary acrylamide and human cancer: a systematic review of literature. Nutr Cancer. 2014;66(5):774-790.
  • Brownlee M. Advanced protein glycosylation in diabetes and aging. Annu Rev Med. 1995;46:223-234.
  • Zhi WJ, Wang LF, Hu XJ. Recent advances in the effects of microwave radiation on brains. Mil Med Res. 2017;4(1):29. Published 2017 Sep 21.
  • Jiang H, Liu Z, Wang S. Microwave processing: Effects and impacts on food components. Crit Rev Food Sci Nutr. 2018;58(14):2476-2489.
  • Anses – Four à micro-ondes et substances chimiques des emballages alimentaires : https://www.anses.fr/fr/content/four-%C3%A0-micro-ondes-et-substances-chimiques-des-emballages-alimentaires
  • Caponio, F., Pasqualone, A. & Gomes, T. Effects of conventional and microwave heating on the degradation of olive oil. Eur Food Res Technol 215, 114–117 (2002).

Coautore

Anthony Berthou

Nutrizionista specializzato in disturbi alimentari sistemici e formatore di professionisti del settore sanitario.

Scopri il nostro libro
« La guida all'alimentazione sana »

Questo libro presenta in maniera ludica e accessibile tutte le fondamenta per seguire un'alimentazione sana.

  • La composizione ideale dei 4 pasti quotidiani
  • Tutti i criteri da adottare nella scelta degli alimenti
  • 36 piatti salutari e gustosi

Ordina • 19.90€

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

127 commenti

  1. Biagina

    Ho riletto con interesse il vostro articolo “come cucinare gli alimenti” e vi ringrazio, ma non ho trovato nulla circa l’uso della pentola a pressione. Io inserisco un cestello nella pentola a pressione e cuocio le verdure. Tengo sempre una fiamma bassissima, ma penso che all’interno la temperatura salga.
    Riutilizzo poi la poca acqua sotto il cestello per cuocere riso, pasta o minestre di verdura.
    Grazie per l’attenzione. Biagina

    Rispondi
  2. Rosanna

    Visto vostre informazioni su come cucinare gli alimenti. Sono molto interessanti. Non ho possibilità tessera prepagata. Potrei lasciare al custode i soldi x rimborso arrivo libro. È possibile?

    1
    Rispondi
  3. paola

    siete fantastici!
    A parte questo che ormai è un fatto assodato…
    per favore mi potete dire come faccio a chiarire i dubbi che ho in merito?
    io cucino molto a vapore…con pentola acciaio, dentro il cestello, un pochino di acqua…che però poi bolle perchè essendo poca fa presto a riscaldarsi…va bene? inoltre uso tutti i giorni una padella leggera di alluminio rivestito antiaderente…la uso da molti anni a pranzo ed a cena…sarà sempre buona? oppure è pericolosa…non l’ho buttata perchè la tratto come le cose sacre…non ha nessuna scalfitura…però non so se il rivestimento si deteriora nel tempo….la uso sempre perchè è veloce….e non so cosa usare in alternativa…le padelle in acciaio? anche si si attacca tutto? quelle in ceramica? si attacca tutto anche in quelle e diventano nere dopo pochi usi…
    innegabile la praticità di quelle con rivestimento antiaderente…però non ci si capisce più nulla con i PFA, PFO…alcuni ormai fuori legge, ma sostituiti con altri ancora peggiori…, bisogna usare la padella di ferro? come una volta? è sbagliato usare la cottura in padella quotidianamente?
    scusatemi…..ma sarebbe bello poter capire….recentemente volevo comprare la friggitrice ad aria, ma poi ho scoperto che anche in quelle c’è il rivestimento pericoloso…il forno ventilato usato con temperature basse, può andare?
    Grazie a tutti
    Paola

    1
    Rispondi
  4. Adalgisa

    Interessante e buono a sapersi , ho già il vostro libro ma ben vengano aggiornamenti nei consigli.
    Grazie
    Adalgisa

    1
    Rispondi
  5. Adalgisa

    Grazie e buono a sapersi , ho già il vostro libro ma ben vengano aggiornamenti nei consigli

    1
    Rispondi
  6. Anna

    Grazie confido sempre in voi ❤️

    1
    Rispondi
  7. Irene

    Buon giorno sono molto soddisfatta della vostre informazioni, e anche controllo quando acquisto il prodotto. Vi ringrazio.Ireneirenedalmolin

    1
    Rispondi
  8. Asteria Monti

    In definitiva ,quale è la cottura migliore ? Grazie

    2
    Rispondi
  9. Elena

    Grazie, per i vs. articoli e per aver realizzato questa fantastica app

    1
    Rispondi
  10. Giorgio Galantini

    Parecchio, ma moltotanto, interessante. Preciso e competente anche codesto scritto trasuda dell’amore che mettete nel fare quello in cui credete e che, con tutta evidenza, vi appassiona. Non posso che provare, per voialtri, stima ed una totale, piena e rassicurante (per me, ca va sans dire) FIDUCIA.

    1
    Rispondi
  11. MAURIZIO LEDRI

    Ottima guida e strutturata bene per seguire una alimentazione equilibrata ,sana ,stagionale ,istruttiva , la consiglio alle mie allieve visto che sono un personal trainer , grazie

    1
    Rispondi
  12. Angelika

    grazie per i ottimi consigli che sono ormai necessario per mangiare bene e rimanere in salute. Il mercato offre talmente tanto che abbiamo bisogno di una giuda per capire e ritornare alla buona e sana cucina
    grazie mille siete fantastici

    1
    Rispondi
  13. Antonella Menghini

    Ottimi consigli. Siete molto bravi. Grazie

    1
    Rispondi
  14. Paolo Aiello

    Grazie per l’interessante articolo, come sempre. Sono un medico che da diverso tempo ha compreso che l’attenzione da dover riversare alla sana nutrizione, e’ di vitale importanza.

    1
    Rispondi
  15. Elena

    Metto sempre in pratica i vostri preziosi consigli grazie mille per il vostro impegno non so cosa farei senza la vostra applicazione

    1
    Rispondi
  16. Michela

    Molto interessanti i vostri consigli
    Le vostre ricette, oltre ad essere salutari, sono anche buone e appetitose.
    Grazie

    1
    Rispondi
  17. Ivana

    Grazie per i consigli libro molto utile grazie

    1
    Rispondi
  18. Silvana

    Grazie Yuka per i vostri articoli molto utili istruttivi ed interessanti come sempre. Grazie ancora per il vostro grande aiuto.

    1
    Rispondi
  19. Viorica

    Grazie per i vostri articoli, molto utili, sto seguendo con tanto interesse sempre . Il libro è una enciclopedia proprio , utile con tanta informazione, ricette salutare , già provate e apprezzate tanto.

    1
    Rispondi
  20. Crescenzo

    Uso l’app. sempre per i prodotti nuovi, scopro cose nuove ogni volta

    1
    Rispondi
  21. Mariagiovanna

    Consigli preziosi e utili. Grazie!

    1
    Rispondi
  22. Maria Teresa

    Grazie per i consigli ,molto interessante

    1
    Rispondi
  23. Cristiana

    Grazie! Molto interessante e utile.

    1
    Rispondi
  24. Domenico

    Grazie molto interessante e chiaro

    1
    Rispondi
  25. Lord

    Molto interessante grazie

    1
    Rispondi
  26. Giuliano

    Grazie Yuka, fornite sempre delle informazioni utili ed importanti. Grazie di esserci

    1
    Rispondi
  27. Rita

    Sempre molto chiare le vs spiegazioni, i consigli e i suggerimenti che mi piacciono condividere con le mie amiche. Grazie
    Yuka

    2
    Rispondi
  28. Sonia

    Grazie per le info , c’è da stare attenti a tutto !!! E tante cose non si sanno..
    Cottura di verdure al microonde con Verduronda ? La conoscete? Una pirofila in terracotta da mettere nel microonde
    Io la uso tantissimo, comodissima

    1
    Rispondi
  29. Gio

    Ciao grazie delle preziose informazioni nutrizionali che comunicate. Personalmente uso la pentola a pressione con cestello per cuocere a vapore gli alimenti ci sono delle controindicazioni ? Vi comunico anche che ci sono delle difficoltà col cellulare nel fotografare un nuovo prodotto da segnalare .Felice giornata a tutti

    1
    Rispondi
  30. Grazia

    Grazie per I vostri consigli.

    1
    Rispondi
  31. Susanna

    Buongiorno ho voglia di acquistare il vs libro ma come vegetariana da sempre, mi chiedo quante sono le ricette adatte a me ? Se acquisto “ Raw “perdo molte info sull’alimentazione sana? Grazie a voi di esserci… P.S.come dottoressa in agraria ho dovuto visitare gli allevamenti intensivi italiani e ne sono rimasta scioccata !!!

    3
    Rispondi
  32. Grazia

    Grazie x i vostri preziosi consigli

    1
    Rispondi
  33. Cravero Enrica

    Ottimi consigli, grazie

    1
    Rispondi
  34. Vito

    Consigli preziosi.
    Grazie

    1
    Rispondi
  35. Massimo

    Complimenti, molto chiaro ed esaustivo. Grazie

    1
    Rispondi
  36. Drea

    Solar cooker is the future, thanks

    1
    Rispondi
  37. Antonietta

    Non sono contemplate i metodi di cottura con la pentola a pressione e con la slow cooker, c’è un motivo?

    1
    Rispondi
  38. Paola

    Molto interessante la spiegazione dei metodi di cottura

    1
    Rispondi
  39. Antonella

    Non si finisce mai d’imparare.Metodi veramente importanti grazie davvero

    1
    Rispondi
  40. Mariateresa

    Grazie per gli utili consigli.
    Io non amo le fritture, preferisco cuocere le olive ascolane nel forno!

    1
    Rispondi
  41. Giovanna

    Grazie per il lavoro che svolgete a beneficio di tutti coloro che vi leggono. Comprerei volentieri il vs libro ma nel campo indirizzo non c’è sufficiente spazio per la compilazione e Il libro verrebbe automaticamente recapitato a un indirizzo quasi identico ma errato se cercassi di abbreviarlo. Potete indicarmi una soluzione?Grazie

    1
    Rispondi
  42. LUCETTA

    Grazie per questi utili consigli

    1
    Rispondi
  43. Maria Franca

    Interessante questo articolo e quanti sbagli in cucina

    1
    Rispondi
  44. Filomena

    Grazie, come sempre molto interessante.

    1
    Rispondi
  45. Mara Sorgato

    Grazie ho trovato molto interessante l articolo 👏🏻👍

    1
    Rispondi
  46. claudia

    Complimenti. Articolo molto interessante

    1
    Rispondi
  47. maria eugenia

    Bravi, complimenti per la stesura dell’articolo, molto interessante

    1
    Rispondi
  48. Marco

    L’articolo molto interessante e ben fatto. Sempre da considerare la quantità (una grigliata o una frittura ogni tanto non ci ucciderà).
    Credo siano ingiustificati i timori sul microonde e siano più legati al fatto che il metodo di cottura utilizzi un principio fisico meno intuitivo e dal nome esotico. Tutti i metodi di cottura sono “innaturali” e il fatto che la vibrazione delle molecole di acqua possa trasformare le altre molecole in qualcosa di diverso o addirittura di nocivo credo sia un’ipotesi parecchio parecchio remota (e dopo così tanti anni che si utilizzano eventualmente qualcuno l’avrebbe già dimostrata)

    4
    Rispondi
  49. Paola

    Molto interessante ed istruttivo!

    1
    Rispondi
  50. Ivan il cigaro@gmail.com

    Di facile comprensione ed istruttivo

    1
    Rispondi
  51. Andrea

    Molto interessante l’articolo sulla cottura degli alimenti.

    1
    Rispondi
  52. Domenico

    Tutto utile argomenti interessanti e da seguire

    1
    Rispondi
  53. Sonia

    Grazie, sempre utile ricordare!

    1
    Rispondi
  54. Hannes

    Il tema è ben approfondito e i vostri consigli sono molto utili !!

    1
    Rispondi
  55. Marcello

    Merci pour le contenu précieux de cette lecture

    1
    Rispondi
    1. Andrea

      Molto interessante l’articolo sulla cottura degli alimenti.

      1
      Rispondi
  56. Marilena

    Grazie dei consigli🥰

    Rispondi
  57. Lorenza

    Grazie per i vostri consigli sui metodi di cottura, molto interessanti e istruttivi; li terrò senz’altro presenti.

    Rispondi
  58. Pia

    Uso sempre quando vado al supermercato i vostri consigli ,spero che siano veri

    Rispondi
  59. Rosanna

    Grazie, ottimi consigli, inoltre sono felice di aver acquistato il vostro testo. Complimenti!

    Rispondi
  60. L seminerio

    Allora cosa proponete visto che non c’è nulla che va bene per cuocere … parlate sempre del problema ma la soluzione non c’è quasi mai a meno che c’è da acquistare questo o quell’altro

    Rispondi
    1. Perotinus

      Ma ha capito bene l’articolo? Vi sono metodi di cottura che vanno bene per alcuni alimenti e altri no. E’ una rassegna informativa in cui ognuno puo’ trovare soluzioni in base alle proprie abitudini alimentari. Se poi Lei cerca un manuale del “Cuciniere perfetto”, non credo che faccia al caso suo.

      Rispondi
  61. Guerrino

    Buonasera,ho letto i vostri consigli e i confronti dei vari metodi di cottura dei cibi e volevo parlarvi del sistema che io uso da più di 40 anni . Il sistema di cottura con le (pentole) AMC. Metodo brevettato per cucinare i cibi senza acqua e senza grassi. L’A.M.C conosciuta in tutto il mondo produce dal 1963 anno di nascita da un idea del fondatore Garfield un sistema di cottura che attraverso la pentola in acciaio con un fondo ad accumulazione termica e un termostato posto sul coperchio cuoce a temperatura controllata verdure e carni.Il metodo e semplice ma geniale : le verdure lavate e scocciolate vendono messe nella pentola che riscaldata fa sudare le verdure le goccioline d’acqua risalgono verso l’alto e trovando la parte fredda del coperchio ricadono nuovamente sotto forma di umidità propria sul fondo, questo ciclo virtuoso continua fino alla fine della cottura. La temperatura all’interno viene controllata dal termostato e quindi la perdita di preziose vitamine vengono preservate dando ai cibi un gusto e una consistenza pari al crudo ma sono cotte perfettamente .Un sistema veramente unico anche per le carni dove vengono sfruttati i grassi propri.Mi auguro che questo metodo sia condiviso a più persone possibile in quanto oltre ad essere un modo unico per cucinare fa risparmiare energia.

    4
    Rispondi
    1. Mirella

      Ottimi consigli

      Rispondi
  62. Alessio

    Informazioni conosciute ma è sempre utile ricordarle . Grazie

    2
    Rispondi
  63. Maurizio

    Interessante ed esaustivo.

    Rispondi
  64. Don Massimo Nardo

    ….e allora, ditemi come si deve cucinare un alimento? Bisogna mangiarlo quasi crudo?

    8
    Rispondi
  65. Alan

    Informazioni preziose, ben gradite.

    1
    Rispondi
  66. Fabbri Anna

    Il libro è fantastico, molto utile e semplice da consultare così come i consigli offerti. Lo consiglio anche per fare un regalo. Grazie Yuka

    Rispondi
    1. Valeria

      Grazie per le vostre utilissime informazioni e il vostro grande impegno

      Rispondi
  67. brigitte manuela Latini

    adoro juka e comprerò subito il libro grazie di cuore a nome mio e della mia big family

    Rispondi
  68. Salvatore

    Interessante il barbecue e le 120 sigarette, non lo sapevo . Starò più attento. Grazie

    2
    Rispondi
  69. Serafina

    Informazioni molto interessanti. Grazie ne farò buon uso

    Rispondi
  70. Paola

    Molto interessante Grazie

    Rispondi
    1. brigitte manuela Latini

      adoro juka e comprerò subito il libro grazie di cuore a nome mio e della mia big family

      Rispondi
  71. Roberta

    Fare un ripasso ogni tanto fa bene,grazie per il vostro fondamentale impegno!

    Rispondi
  72. Rosy

    Grazie interessante, soprattutto le 120 sigarette, incredibile.
    Sono contenta delle info

    1
    Rispondi
  73. Emanuela

    Ottimi consigli grazie, come altri attendo commenti sulla cottura in pentola a pressione. Buon lavoro.

    Rispondi
  74. MH

    Tutto molto interessante, è stato una conferma le vostre informazioni, grazie per l’impegno che fate per renderci la vita più in salute ❤️!

    Rispondi
  75. Alessandra

    Bravissimi

    Rispondi
  76. Cadau Franco

    Buongiorno, non avete menzionato la pentola a pressione con cestello interno per sollevare le pietanza

    2
    Rispondi
  77. Marisa

    Grazie per i consigli interessanti

    Rispondi
  78. Marisa

    Mi sembra che cucinare al cartoccio, si al quarto non indicato. Anche perché parliamo di “alluminio”carta.
    Grazie per il vostro lavoro, yuka è molto interessante.
    Buona giornata

    Rispondi
    1. Carlo

      Non mi pare un grande articolo, molto superficiale e general generico. Potete fare di meglio. Approfondite la materia però!

      Rispondi
      1. Perotinus

        Non possiamo pretendere in questa sede articoli profondamente tecnici, ma alla portata di un pubblico vasto cercando di coniugare precisione scientifica con la semplicità discorsiva. Se si vuole approfondire, si comincia poi un lavoro di ricerca di testi, pubblicazioni, per esaudire il proprio interesse. E’ disposto a farlo personalmente, perche’ costa impegno?

  79. Anna

    Grazie..e complimenti per le dritte su argomenti sempre interessanti

    Rispondi
  80. Paola Simonini

    Mi auguro che rimandate sempreobbiettivi e sinceri nelle vostre valutazioni.
    Grazie per tutto.

    Rispondi
    1. Antonella Carbone

      Grazie mille per le utilissime informazioni che avete ora pubblicato , anche perché alcune non le conoscevo !!!! 👏👏👏

      Rispondi
  81. Mora Bianca

    Molti interessanti questi articoli…….. si viene a conoscenza di informazioni molto utili che non conosco.!!!

    1
    Rispondi
  82. Isabella

    Grazie per I vostri consigli. Potreste anche consigliare prodotti economici ma buoni? Grazie ancora

    Rispondi
  83. Paola

    I vostri articoli sono sempre interessanti e yuka mi aiuta moltissimo nell’acquisto dei prodotti!!
    Grazie yuka!!!! Siete mitici!!

    3
    Rispondi
  84. Antonio

    Grazie..e complimenti per il lavoro che state facendo..molto interessante..

    1
    Rispondi
  85. Laura Piaggi

    Articoletto molto interessante che mi ha fornito indicazioni utilissime sulla conservabilità di valori nutrizionali degli alimenti e soprattutto mi ha fatto capire bene la “reazione di Maillard” di cui avevo sempre sentito parlare senza capirne l’esatto contributo negativo sull’organismo.
    Grazie

    Rispondi
  86. Alessandro

    .. E quindi? Dobbiamo mangiare solo cotture s vapore? No.. Vabbè. Basta saper gestire le temperature e… togliere la pelle del pollo prima di cucinarlo. E usare un barbecue elettrico.. Non esageriamo con tutto il traffico automobilistico che c’è nelle città non credo che una bistecca alla griglia possa uccidere un uomo.

    Rispondi
    1. Paola Simonini

      Non credo abbiano detto che una bistecca grigliata uccida un uomo, dtanni dandi buoni consigli. Per le auto che inquinano ci vorrebbero altre persone come loro che affrontino seriamente il problema.

      Rispondi
  87. Manuela

    La cottura sotto vuoto invece? Come la trovate?
    Grazie

    Rispondi
  88. Francesca

    Articoli interessanti

    Rispondi
  89. Maria Cristina Contri

    Grazie mille

    Rispondi
  90. paola bartolini

    Grazie per queste informazioni

    Rispondi
  91. Roberto

    Articolo interessante non si sa mai abbastanza per poter ottenere il massimo benessere dai prodotti che mangiamo

    Rispondi
  92. Simona Sica

    Articolo interessante. Credevo di sapere già tutto sulle diverse salubrità dei metodi di cottura, ma con questo articolo ho scoperto nuove cose che mi permetteranno di fare scelte diverse in cucina. Grazie e complimenti

    1
    Rispondi
  93. Maria Caterina De Rivo

    Molto interessante. Vi auguro di vendere parecchie copie, nella prossima edizione pro
    vvedete di parlare sulla friggitrice ad aria un po’ di più e magari con qualche ricetta che limiti i danni delle particelle di Maillard. Grazie davvero.

    2
    Rispondi
  94. Lorena

    Sempre molto interessante, utile e consigli preziosi…
    Cucino molto al vapore…ho la fortuna di aver la stufa a legna, così scaldo casa e ci cucino sopra…senza consumare tanto gas !
    Il libro l’ho già acquistato!

    2
    Rispondi
  95. Paolo

    Grazie , sempre utili ed interessanti i vostri preziosi consigli

    Rispondi
    1. Claudio

      Grazie per gli utili consigli. Ricordiamoci però, che l’assunzione del cibo non deve limitarsi a una mera lungimirante sopravvivenza…Ergo? Saltuariamente concediamoci pure una bella grigliata o una bella pasta a forno…Magari poco salutare, ma molto molto preziosa per la nostra psiche! Ovviamente questo è solo il mio pensiero!

      2
      Rispondi
  96. Paolo

    Sono contento per il vostro aiuto che mi date grazie

    Rispondi
  97. Angelo

    Grazie, molto interessante, come sempre.

    Rispondi
  98. Claudio Maria

    Ricevuto. Grazie. Faremo attenzione.

    Rispondi
  99. Carla

    Grazie delle informazioni

    Rispondi
  100. ester

    sempre molto completi e interessanti i vostri articoli, complimenti continuate cosi!!

    Rispondi
  101. Ro '

    Buoni consigli… Graxie

    Rispondi
  102. Silvana Sutti

    Bravi! Molto interessante!

    Rispondi
  103. Lorella

    Grazie per i vostri preziosi consigliSono interessata al vostro libro. Provvederò per l’acquisto… 😃

    Rispondi
  104. Paola

    Articolo molto interessante e ben spiegati. Peccato però, che la cottura al vapore, richieda, secondo me, un uso un po troppo prolungato di gas….

    Rispondi
  105. Paola

    Consigli interessanti da cui trarre spunto sul come preparare i pasti.
    Bravi ottimo lavoro

    Rispondi
  106. Flavio

    Nell’articolo sui metodi di cottura non si fa riferimento alla pentola a pressione che dimezza i tempi di cottura pur non superando mai temperature di poco superiori ai 100 gradi, e quindi decisamente inferiori a molti altri metodi di cottura.

    6
    Rispondi
    1. Maria Caterina De Rivo

      Ottima riflessione!

      Rispondi
  107. Sandra

    Praticamente sarebbe meglio mangiare alimenti crudi, o in alternativa ingoiare un rospo e farla finita. Io cucino per la mia famiglia e a leggere questo articolo mi vengono i sensi di colpa.

    3
    Rispondi
  108. paolo

    Ottimi consigli per ribadire una educazione salutista . Grazie

    Rispondi
  109. Raffaele

    Grazie per le vostre informazioni, fate un gran bel lavoro

    Rispondi
  110. Tony

    Davvero molto interessante e istruttivo,
    Grazie mille.

    Rispondi
  111. Paola

    Ho trovato l’articolo molto interessante! Grazieee ❣️

    Rispondi
  112. Francesca

    Grazie per i preziosi consigli

    Rispondi
  113. Rosario

    Tutti i vostri consigli sono preziosi. Complimenti per il gran lavoro. Provvederò ad acquistare il vostro libro. Grazie di tutto

    Rispondi
  114. Elvira

    Sempre molto interessanti e stimolanti i vostri articoli, grazie di esistere
    Mi piacerebbe acquistare il vostro libro, ma non online: si può fare?

    Rispondi
  115. Elvira

    Sempre molto interessanti e stimolanti i vostri articoli, grazie di esistere

    Rispondi
  116. daniela luisa

    presi 2. un per me ed uno per una amica. sono in attesa di consegna 😉

    Rispondi