Vellutata di cavolfiore al latte di cocco, vaniglia e zenzero

5 — 3 avvisi

Ecco la ricetta di una vellutata cremosa dal gusto esotico. Un comfort food perfetto per riscaldarsi nelle sere uggiose delle stagioni più fredde 🤗

Ingredienti6 persone

  • 1 cavolfiore
  • 1 patata grande
  • 1 cipolla
  • 1 limone
  • 400 ml di latte di cocco
  • 10 g di zenzero fresco
  • 1 baccello di vaniglia
  • 60 g di arachidi tostate (facoltativo)
  • un dado vegetale (facoltativo)

Preparazione

1

Sbucciate e tagliate a pezzi le patate e la cipolla. Tritate finemente lo zenzero. Lavate il cavolfiore e ricavate le cimette, tenendone un paio da parte per l’impiattamento.

2

Rosolate la cipolla in una pentola o un wok con un filo d’olio d’oliva per 1-2 minuti. Unite lo zenzero tritato, i semini del baccello di vaniglia e infine la patata e il cavolfiore a pezzetti.

3

Incorporate il latte di cocco e coprite il tutto con acqua bollente. Se volete, aggiungete il dado o un pizzico di sale grosso e fate cuocere per 40 minuti circa. Per controllare la cottura delle verdure, verificate se riuscite ad affondare il coltello nella polpa.

4

Prelevate un po’ di brodo e tenetelo da parte. Aggiungete alle verdure il succo del limone e frullate il tutto con un mixer a immersione. Se volete ottenere una consistenza più cremosa, aggiungete un po’ di brodo.

Guarnite con le cimette di cavolfiore, la scorza del limone, alcune arachidi e servite.

Buon appetito 😊

Diventa membro & sostieni Yuka

Se vuoi aiutarci a far crescere Yuka, puoi diventare membro abbonandoti alla versione premium dell’applicazione. Questa versione dà accesso a funzionalità aggiuntive.

Saperne di più

Lascia un commento

avis*

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

3 commenti

5
  1. Behar Licka
    (5/5)

    Bravo mi piace molto la tua ricetta

    Rispondi
  2. Stefystefy
    (5/5)

    Ottima idea

    Rispondi
  3. Juana Alvarado
    (5/5)

    Bravi grazie per darci delle buonissime idee sicuramente che preparerò queste piati.

    Rispondi